RS puflatsch hexenbaenke
RS puflatsch hexenbaenke

Panche delle Streghe

Un luogo mistico delle Streghe dello Sciliar, sono le Panche delle Streghe “Banc’ da la Stríes”, sul Monte Bullaccia.

L’Alpe di Siusi e l’imponente Massiccio dello Sciliar sono avvolti da misteriose figure mitologiche, strettamente legate alla realtà della natura e delle montagne. Innumerevoli leggende e saghe raccontano di queste creature, a volte benevole, ma anche malefiche. Così, ci sono per esempio le cosiddette “Bregostane”, le signore delle spezie, capaci di riportare il rossore sulle guance dei malati, o anche le “Salinge”, le allegre fanciulle tramutate da Re Laurino in bellissimi fiori. E, naturalmente, non mancano le famose Streghe dello Sciliar che, proprio sullo Sciliar scorrazzavano provocando danni e combinandone di tutti i colori.

La strega, nelle credenze popolari, è una donna ritenuta dedita all’esercizio della stregoneria, ovvero, una donna che si ritiene dotata di poteri e quindi, secondo l’antico Cristianesimo, associata al diavolo. Così anche persone con particolari conoscenze , esseri mitici inferiori o dee di religioni precristiane o non cristiane, sono da considerare vengono associate a tale figura.

Si racconta, che l’immensa schiena dello Sciliar fosse un’amato punto d’incontro per queste streghe. Le Panche delle Streghe (Hexenbänke, in tedesco) sono delle particolari formazioni di rocciadalla forma di una poltrona con bracciolo e schienale, situate sul Monte Bullaccia. Una leggenda narra che le strega più vecchia e autorevole sedesse volentieri sulla panchina del Bullaccia, per poter vedere e ammirare il panorama. Nelle sedute notturne, le streghe si ritrovavano in quel luogo per festeggiare e celebrare i loro riti.

Gli esperti tale conformazione della roccia di porfido una cosa naturale, ma estremamente singolare. Questo luogo potrebbe anche rappresentare un antico luogo di culto neolitico, presso il quale vennero adorate famose dee (8.000 - 1.000 a.C.). La gita da Compaccio al Monte Bullaccia dura ca. 1,5 ore (dislivello: ca. 530 m). Inoltre, nel bosco poco sopra Castelrotto, in località Tiosels, si trovano due blocchi di pietra, noti sempre come Sedie delle Streghe.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni