Dall’Alpe di Siusi allo Sciliar

Escursione alpina ai 2.563 m di uno dei simboli dell’Alto Adige, lo Sciliar.

Lasciamo l’auto presso il grande parcheggio in località Compaccio. Indossati gli zaini, con qualcosa da mangiare e tanta acqua, ci avviamo sul sentiero che da Compaccio conduce in direzione di Malga Saltner, passando per un laghetto con una piccola casetta. Arrivati alla Malga Saltner Tschapit (Saltnerhütte Tschapit, 1.731 m s.l.m.), ai piedi del massiccio dello Sciliar, possiamo per l’ultima volta fare rifornimento d’acqua prima della salita al Rifugio Bolzano al Monte Pez.

Per l’intera escursione allo Sciliar, il tempo di percorrenza indicato è di 3 ore e 10 minuti. La prima parte è molto varia e ci conduce senza difficoltà tra boschi e prati fioriti. Superato questo tratto, il sentiero ora detto “dei turisti” risale con numerose serpentine i pendii e i mughi del versante nordorientale dello Sciliar. Salendo verso il rifugio, lo sguardo abbraccia ormai l’intera Alpe di Siusi; senza fare troppo rumore, si possono sentire le marmotte “fischiare” o addirittura vederle.

Dopo alcune brevi soste giungiamo sull’altopiano dello Sciliar, con i suoi prati e pascoli che sembrano infiniti. Anche il Rifugio Bolzano al Monte Pez (Schlernhaus, 2.475 m s.l.m.) è ormai a breve distanza: raggiuntolo, ne approfittiamo per concederci una meritata zuppa di gulasch. Potremmo facilmente proseguire verso la croce di vetta del Monte Pez, il punto più elevato dell’altipiano dello Sciliar (ca. 20 min. di cammino), eccezionale punto panoramico sui ghiacciai delle Alpi dello Stubai e le Alpi Venoste, sul Gruppo Ortles-Cevedale e sull’Adamello, ma preferiamo gustare con calma il nostro pranzo e la vista sui gruppi dolomitici del Sella, del Sassolungo e del Catinaccio. Dopo una lunga pausa ripartiamo verso valle sul medesimo itinerario dell’andata. Un’ultima sosta a Malga Saltner e facciamo ritorno al parcheggio di Compaccio, punto di partenza della nostra escursione.

Indicazioni: il parcheggio a Compaccio è raggiungibile in auto fino alle ore 9:00, ma consigliamo di mettersi in cammino il prima possibile. Per gli escursionisti esperti e ben allenati, una variante alternativa per la discesa è quella che scende verso Malga Moarboden (2.227 m) e Malga Seggiola (Sessel Schwaige 1.940 m) e prosegue nella gola dello Sciliar sul sentiero di tronchi detto “Prügelweg” (o “Knüppelweg”); dal crocevia “Peter Frag” si prosegue verso Malga Tuff e Fié allo Sciliar (segnavia 1, ca. 3 h 10 min. - ritorno a Compaccio in bus).

Autore: MC

Attenzione: prima di intraprendere questo itinerario è consigliabile informarsi sul posto circa le condizioni del tempo e dell’itinerario.

Punto di partenza: parcheggio Compaccio, Alpe di Siusi
Sentiero: Alpe di Siusi (Compaccio) - Malga Saltner - Rifugio Bolzano al Monte Pez - Malga Saltner - Alpe di Siusi
Segnavia: n. 10 - 5 - 1
Tempo di percorrenza ca. 3 ore (salita)
Dislivello: ca. 605 m
A misura di famiglia? Dall’Alpe di Siusi a Malga Saltner l’itinerario è privo di difficoltà e adatto anche agli escursionisti più piccoli. Per il più ripido e faticoso tratto da Malga Saltner al Rifugio Bolzano è invece consigliabile uno zaino portabimbo.
Ulteriori informazioni: Associazione Turistica Alpe di Siusi, tel. +39 0471 709600

Alloggi consigliati

  1. Seiser Alm Plaza
    Hotel

    Seiser Alm Plaza

  2. Hotel Floralpina
    Hotel

    Hotel Floralpina

Suggerimenti ed ulteriori informazioni