Pfauenauge
Pfauenauge

Flora e fauna

Nel Parco Naturale Sciliar-Catinaccio e sull’Alpe di Siusi trovate l’abete rosso e il pino silvestre, il camoscio e il rondone maggiore.

Un mondo pieno di magia vi aspetta nel Parco Naturale Sciliar-Catinaccio. L’area dello Sciliar è quasi interamente circondata da fitti boschi di conifere e boschi misti ed è, quindi, un perfetto rifugio per tutti gli animali. Il noto bosco di Castelvecchio, presso Siusi allo Sciliar, è composto prevalentemente da abeti e larici, ma anche da pini silvestri, abeti, frassini e betulle. Il Laghetto di Fiè invece, è circondato da un bosco di pini silvestri, mentre le pendici del Monte Cavone e della Val Ciamon sono caratterizzati da uno splendido bosco di abeti rossi, larici e pini silvestri. Anche di fiori ce n’è in abbondanza: le prime piante a fiorire sono la sassifraga a foglie opposte, insieme alle delicate soldanelle, agli anemoni e ai crochi.

Numerosi sono anche gli animali selvatici, dal camoscio fino al pipistrello. Soprattutto il mondo degli uccelli ha tanti rappresentanti: l’aquila reale e il gracchio alpino, il corvo imperiale e il rondone maggiore, il picchio e il gufo. Il 20% delle specie animali esistenti in Alto Adige popola anche l’area dello Sciliar: nel parco naturale sono state registrate oltre 5.000 specie, appartenenti a 22 gruppi sistematici.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni